Chiamaci3890581243
Shopping Cart 0 items - €0.00 0

Pensa al Tuo ” Acchiappasogni”

Pensa al Tuo ” Acchiappasogni”

“…eh si sì, alla fine della fiera anche nel mondo degli eventi sempre la moda ci mette lo zampino, e quindi cosa accade? Accade che il nuovo diktat e’ “se l’oggetto X nasce per l’uso A, diventerà accessorio cool per l’uso Z”.
Applicando dunque la norma alla fattispecie concreta, ci si ritrova al matrimonio figo della propria amica dove il segnaposto e’ una mattonella decorata, il runner per il tavolo imperiale e’ sostituito da vasi da balcone dove la nonna vi ha seminato il basilico, il limone o qualunque altro agrume diventa addobbo floreale, la rete del pescatore sarà un tableau mariage e così via discorrendo fino alla sostituzione della kitchissima bomboniera, cadeau che definirei tale per l’oggettistica che gli fa da padrona, con qualcosa di più funzionale e ancorato ai bisogni della vita corrente (vado ancora fiera della mia, una bottiglia di amaro all’arancia, pensata per i post-cena casalinghi dei nostri ospiti!).
Ma sapete quale e’ uno degli ultimi gioiellini partoriti dalle menti modaiole in fatto di eventi?
L’acchiappasogni, un oggetto risalente agli indigeni del Nord America, rivisitato ed interpretato nella cultura occidentale come oggetto che serviva ad allontanare sogni molesti o che comunque non aiutavano la crescita spirituale del possessore.
Bene, ancora una volta applichiamo la regola posta prima per ritrovarci ad un evento una cascata di acchiappasogni come scenografia di un rito civile, giusto per farvi un esempio; che poi gli ingredienti sono pure semplici: un centrino al chiacchierino della nonna, merletti pendenti in ordine sparso, un cerchio laccato.
Insomma ragazzuole in età da marito, vi ho voluto dire che più lo fate strano (…il vostro matrimonio intendo, eh!!), più sarete cool, ovviamente dovrete essere accompagnate da un pizzico di buon gusto, sennò lasciate il mondo come e’!!”

Add Your Comment